Aritmetica modulare e cifrari affini

I cifrari affini offrono una maggiore sicurezza di un codice Cesare convenzionale (leggi l’articolo sulla crittografia) aumentando considerevolmente il numero di chiavi di criptazione. Ad esempio per un alfabeto composto da 26 lettere come quello inglese, le possibili chiavi sono 26 x 26 = 656. Questa possibilità è consentita dall’utilizzo di una formula generata dall’aritmetica modulare (anche detta aritmetica dell’orologio), … Continua a leggere